NEWS

La mia storia legata al Sud Africa

    26 Nov 2019

Ciao! Mi chiamo Federico Coppini e sono il fondatore dell’International Tennis World Publishing Group. Sono italiano (Ferrara), ma mi sono innamorato dell’Africa e ora vivo per la maggior parte dell’anno in una citta' che si chiama Stellenbosch, poco a nord di Cape Town (Sud Africa). Da quando mi sono trasferito qui, ho avuto modo di capire cosa significhi realmente la povertà e in particolare sono rimasto colpito dal modo in cui sono costretti a vivere i bambini dei villaggi qui attorno.

Sentivo il dovere di fare qualcosa per loro e così ho iniziato nel mio tempo libero ad insegnare a giocare a tennis nella township di Kayamandi, una zona terribilmente povera e abitata prevalentemente da persone di colore. Le mie lezioni hanno subito suscitato interesse e ho cercato di capire il motivo per cui questi bambini fossero così entusiasti. Mi sono reso conto che giocare a tennis li rendeva felici e che loro erano semplicemente attratti da me come figura adulta che potesse dare loro una presenza rassicurante e costruttiva nella loro vita. Tutto ciò mi ha fatto decidere di creare la Tennis World Foundation, per aiutare il maggior numero di bambini possibile.

Questo mio desiderio di insegnare a giocare a tennis a dei bambini così in difficoltà si è trasformato in una vera e propria fondazione che utilizza il tennis come mezzo per raggiungere e far crescere i bambini dal punto di vista emotivo, fisico e mentale.

Vi siete mai chiesti perché amate il tennis?
Io l’ho fatto e con questa semplice domanda mi sono reso conto che prendere in mano una racchetta mi fa scorrere nelle vene emozioni positive e rappresenta un modo per crescere e per mettermi alla prova. Apprezzo molto anche il fatto di appartenere a una comunità di appassionati e di giocatori. E questo è proprio il motivo per cui i bambini che partecipano al nostro programma amano il tennis.

Con il tennis riusciamo a raggiungere i bimbi che soffrono e ad offrire loro un modo per gestire le emozioni, per crescere e soprattutto un luogo in cui sentirsi al sicuro, protetti e guidati da un adulto che si prenda cura di loro. I bambini che vivono in ambienti pericolosi e poveri, spesso finiscono per cercare protezione tra le gang della zona. Entrando invece a far parte di una squadra di tennis, possono soddisfare in modo più sano questo bisogno di essere protetti da un gruppo di compagni, tra cui potersi sentire vicendevolmente cercarti e capiti e possono fare l’esperienza di una nuova immagine di sé. In un mondo in cui i bambini non trovano sostegno di nessun tipo, nel nostro programma loro riescono a sperimentare sicurezza, senso di appartenenza e incontrare degli adulti che si interessino a loro.

Il nostro programma è stato accettato con così tanto entusiasmo dalle scuole e dalle associazioni locali che mi trovo ora a chiedere il vostro aiuto per poter offrire alla nostra fondazione maggiori possibilità di azione.

In Africa esiste questo detto: “Per far crescere un bambino serve un intero villaggio” e oggi voglio parlare a tutto il villaggio globale del tennis e chiedere il vostro supporto per aiutarci a far crescere questi bambini più forti e più felici.

Attualmente con le mie solo finanze sono riuscito ad aiutare (con un programma annuale) 600 bambini.
Il mio obiettivo e' quello di arrivare, alla fine del 2020 a tremila bimbi!
Mi serve un aiuto da parte vostra....non voglio chiedervi soldi, ma semplicemente usando TAB TENNIS FOUNDATION 
Usatelo e divulgatelo a tutti i vostri amici...ovunque!
Davvero se volete aiutare questo e' un modo semplice, gratis e che richiede ZERO tempo! E' tutto automatico!

Vi prego di visitare il nostro sito per ulteriori informazioni sul nostro programma e su come partecipare attivamente.

www.tennisworldfoundation.com

Potete anche sostenerci seguendo le nostre pagine
- Facebook
- Twitter
- Youtube
- Instagram
- Gruppo su Telegram

GRAZIE ANCORA DI TUTTO!

Federico Coppini

Registrati alla nostra mailing list

PARTECIPA

Sponsorizza un bambino.

Sponsorizza un progetto.

Donazione generica.