NEWS

UN DOLCE GRIDO DALLA VALLE DI STELLENBOSCH: “VOGLIO VINCERE WIMBLEDON”

    03 Dec 2019

“I want to win... WIMBLEDON!”. Mentre pronuncia il nome del più prestigioso torneo del mondo, la deliziosa bambina della scuola elementare Weber Gedenk fa un salto di vera eccitazione, frutto di quell'entusiasmo che solo i bambini possono avere. Magari un giorno calpesterà per davvero i prati di Church Road, ma per adesso può giocare su quelli di Stellenbosch, laddove sorge una delle scuole che fanno parte del progetto di Tennis World Foundation.

Trovare un punto d'intesa è stato facilissimo, quasi naturale.

Nata nel 1962, la “Weber Gedenk Primary School” è un punto di riferimento per la comunità della zona. A dispetto di un realtà economica non certo florida, gli insegnanti trasmettono ai bambini uno spirito positivo che si riflette nel loro atteggiamento.

Lo si vede nei filmati che ci arrivano, in cui anche solo passarsi una pallina con le mani (esercizio fondamentale per sviluppare la coordinazione occhio-mano), o imparare i rudimenti del dritto, sono vissuti con una gioia incontenibile. “Sebbene ci siano state tante sfide nel corso degli anni, siamo molto motivati a crescere e svilupparci giorno dopo giorno” fanno sapere dalla scuola.

Con uno spirito simile, la partnership con TWF era inevitabile. Tra l'altro, è stata favorita dalla bellezza del luogo: la scuola si trova in una delle più belle valli di Stellenbosch, laddove c'è tanto spazio per praticare attività sportiva. Una grande percentuale degli studenti (circa il 70%) arriva dalle fattorie circostanti, mentre gli altri provengono da Jamestown e Kayamandi. Luoghi in cui il tennis non poteva essere una priorità, poiché sono ben altre le sfide da affrontare nella vita di tutti i giorni.

La Weber Gedenk Primary School ne è particolarmente colpita, perché nella zona c'è stata la creazione di un insediamento di sfollati, con le problematiche sociali e culturali del caso.

Lo staff si sta impegnando duramente per integrare bambini che hanno bisogno di un intenso sostegno sociale ed educativo.

Se aiuti gli altri, verrai aiutato. Forse domani, forse tra un centinaio d’anni, ma verrai aiutato. La natura deve pagare il debito. È una legge matematica e tutta la vita è matematica.
(Georges Ivanovič Gurdjieff)

Il primo obiettivo è aiutarli a ritrovare il rispetto di sé, e poi condurli in progetti via via più importanti. In questo contesto si inserisce la partnership con Tennis World Foundation, ancora più preziosa, perché lo sport è uno straordinario strumento di integrazione, capace di abbattere – attraverso il divertimento e il rispetto di semplici regole – qualsiasi distanza culturale, economica e di provenienza.
“Riteniamo che lo sport sia una componente preziosa nel contesto di un'educazione equilibrata” ci hanno fatto sapere. Date le premesse, non sorprende l'allegria che traspare dalle foto e dai filmati. I ragazzini si divertono da matti con le loro racchette, sono entusiasti e hanno ringraziato Tennis World Foundation davanti all'obiettivo di una videocamera. Il simbolo di questo progetto, tuttavia, rimane la bambina che sogna di vincere Wimbledon. Qualsiasi successo otterrà TWF, si potrà raccontare che è germogliato da questa scarica di entusiasmo che diverte, fa sorridere... e un po' sa commuovere.

Registrati alla nostra mailing list

PARTECIPA

Sponsorizza un bambino.

Sponsorizza un progetto.

Donazione generica.